• IL 52. RALLY DELLA STAMPA SUI LUOGHI DELLA VITTORIA

  • IL 52. RALLY DELLA STAMPA SUI LUOGHI DELLA VITTORIA

  • PREMIO CIGANA - INFORTUNI SUL LAVORO E TURISMO NUOVI TEMI A CONCORSO

CORSI DI FORMAZIONE

Udine, 15 febbraio - Salone d'onore “Pelizzo” di Palazzo Mantica - sede
Società Filologica Friulana , via Manin 18 - Ore 16-18
IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA FRA INNOVAZIONI, CRITICHE E TIMORI DI INCOSTITUZIONALITÀ
Organizzato in collaborazione con Auxilia Onlus.
Le nuove norme che caratterizzano il codice antimafia portano alla ribalta una serie di considerazioni e interrogativi, dall’ampliamento della platea dei destinatari delle misure di prevenzione ai nuovi collegi giudicanti.
Relatore: Giovanni Taranto (giornalista già direttore di Metropolis Tv).
Crediti formativi: 4 deontologici


Trieste, 15 febbraio - Centro culturale Veritas, via Monte Cengio 2/1 A - Ore 16-18
LA CARTA DI FIRENZE CONTRO IL PRECARIATO NEL MONDO GIORNALISTICO: LA SOTTO-RETRIBUZIONE
Organizzato in collaborazione con il Circolo "Jacques Maritain", il Centro Culturale Veritas  e Assostampa Fvg.
In primo piano i temi della precarietà e la piaga della sotto-retribuzione, ma anche gli strumenti utili in chiave di tutela del lavoro autonomo giornalistico, tra cui la Carta di Firenze, documento deontologico parte integrante del Testo unico dei doveri del giornalista, che verrà illustrata dal giornalista Maurizio Bekar (vicesegretario Assostampa FVG). Moderatore Padre Luciano Larivera (giornalista e direttore del Centro Culturale “ Veritas”).
Crediti formativi: 4 deontologici

Trieste, 15 febbraio - Centro culturale Veritas, via Monte Cengio 2/1 A - Ore 18.30-20.30
LA CARTA DI MILANO DEI GIORNALISTI SUL CARCERE E LA SITUAZIONE AL CORONEO DI TRIESTE
Organizzato in collaborazione con il Circolo "Jacques Maritain" e il Centro Culturale Veritas.
L'incontro pone al centro le problematiche dell'informazione nei confronti dei detenuti, tema affrontato secondo i criteri indicati dalla Carta di Milano, il protocollo deontologico atto a dipanare la corretta prassi della comunicazione legata a carcerati, ex detenuti o soggetti in attesa di giudizio. Previsto anche un focus sul contesto del carcere di Trieste.
Relatori: Padre Francesco Occhetta (gesuita e giornalista professionista, laureato in Giurisprudenza, esperto di questioni sociali e di diritto), Anna Buonuomo (responsabile dell'area educativa carcere di Trieste).
Crediti formativi: 4 deontologici

Trieste, 16 febbraio - Sala “Alessi” del Circolo della Stampa, Corso Italia 13 (primo piano) - Ore 10-12
IL DIRITTO D'AUTORE NELL'ERA DIGITALE
Incontro organizzato in collaborazione con Auxilia Onlus.
Nell’era digitale è necessario definire la sorte dei nostri dati, della nostra posta elettronica, dei nostri archivi digitali e dei nostri profili social, sia nel corso della nostra vita che post mortem, soprattutto per chi vive dei frutti della sua proprietà intellettuale.
L'incontro si propone di fornire gli strumenti conoscitivi idonei per intervenire in questa materia, complessa ma nello stesso tempo affascinante e marcata da forti elementi di novità derivanti anche da una non completa disciplina.
Relatrice: Gea Arcella (notaio, docente all'Unversità “Carlo Bò” di Urbino, vicepresidente della sezione udinese della FIDAPA - Federazione Donne Arti Professioni e Affini).
Crediti formativi: 4 deontologici
 
Pordenone, 20 febbraio - ex chiesa del Convento San Francesco, Piazza della Motta - Ore 16-20
L’INFORMAZIONE, L’ECONOMIA, LA SCUOLA E L’UNIVERSITÀ A CONFRONTO CON IL PROGETTO CINESE DELLA NUOVA VIA DELLA SETA
Incontro organizzato in collaborazione con il Circolo della Stampa di Pordenone e l'Istituto Commerciale “Marchesini” di Sacile, con il coordinamento degli studenti degli Istituti superiori, l'Università di Venezia, l'Ordine degli Avvocati di Pordenone e l'Ordine dei Commercialisti di Pordenone.
L'appuntamento propone un focus sul progetto cinese de “La Nuova Via della Seta”.
Il Friuli Venezia Giulia e il Veneto sono fortemente interessati allo sviluppo di quel progetto, come testimoniano le missioni e gli incontri di carattere economico e politico in atto. In particolare Pordenone, territorio di raccordo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, vive un momento particolarmente intenso dei rapporti delle sue imprese con la Cina.
Relatori: Fiorenza Poletto (insegnante di economia, commercialista e giornalista), Georg Meyr (docente universitario esperto di geopolitica e economia internazionali), Zeno D'Agostino (presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Orientale).
Crediti formativi: 4

Trieste, 20 febbraio - Sala “Alessi” del Circolo della Stampa, Corso Italia 13 (primo piano) - Ore 15-18
FASCISMO DI RITORNO E ATTUALITÀ DELL'INFORMAZIONE
Organizzato in collaborazione con Assostampa FVG e il Circolo della Stampa di Trieste.
Dopo le polemiche sulle vicende parlamentari del ddl Fiano sul divieto di propaganda fascista e su vari episodi di neofascismo, l’incontro affronta la dimensione giuridica e giudiziaria del problema, il web e il neofascismo “virtuale”, il confronto tra neofascismo e fascismo storico. Analisi di come l’informazione ha affrontato il fenomeno.
Relatore: Claudio Vercelli (saggista e storico dell'Università di Milano Cattolica).
Crediti formativi: 3


Udine 21 febbraio - Salone d'onore “Pelizzo” di Palazzo Mantica - sede
Società Filologica Friulana, via Manin 18 - Ore 9.30-12.30 FASCISMO DI RITORNO E ATTUALITÀ DELL'INFORMAZIONE
Replica del corso svoltosi il pomeriggio precedente a Trieste.
Relatore: Claudio Vercelli (saggista e storico dell'Università di Milano Cattolica).
Crediti formativi: 3


Pordenone, 28 febbraio - Consorzio Universitario di Pordenone, Aula S3, via Prasecco 3/a – Ore 8.30-13.30
SOCIAL MEDIA, TECNOLOGIE DIGITALI E SICUREZZA URBANA
Organizzato in collaborazione con il Circolo della Stampa di Pordenone, Associazione Historia, Laboratorio Nuovi Media – Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche e Fisiche Università di Udine, Centro Documentazione Sicurezza Urbana e Polizia Locale.
Incontro incentrato sulle evoluzioni delle tecnologie digitali e sul conseguente impatto dei social media in termini di informazione e comunicazione, temi che inducono ad una inevitabile ricodificazione della sicurezza urbana, tra analisi delle fonti giuridiche, ricerche giornalistiche e indagini di polizia giudiziaria.
Relatori: Cristiano Degano (presidente Ordine Giornalisti FVG), Guglielmo Cevolin (avvocato e docente all'Università di Udine in Diritto dell'Informazione e dei Media), Giovanni Ziccardi (professore di Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Milano), Gianluca Foresti (direttore del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche dell'Università di Udine), Gabriele Giacomini (assessore all'Innovazione del Comune di Udine), Paolo Omero (fondatore di InfoFactory, spin off dell’Università degli Studi di Udine, docente di tecnologie web), Sergio Bedessi (presidente CEDUS – Centro Documentazione Sicurezza Urbana e Polizia Locale).
Crediti formativi: 5

Trieste, 28 febbraio - Centro Culturale Veritas, via Monte Cengio 2/1A - Ore 18.30-20.30
I MIGRANTI AMBIENTALI: LE PROSPETTIVE 2030-50 TRIESTE
Incontro organizzato in collaborazione con Assostampa FVG, Articolo 21 FVG, Unione Cattolica Stampa Italiana e Centro Culturale Veritas.
Il degrado ambientale e i cambiamenti climatici hanno un impatto sulle migrazioni. Ma la comunità internazionale arriverà a riconoscere i rifugiati ambientali? La questione è problematica. In primo luogo, soprattutto in Europa, il dibattito è focalizzato sulla distinzione tra rifugiati e migranti per motivi economici. In secondo luogo la definizione di migrante ambientale è piuttosto ampia, perché interagisce con variabili riconducibili a problemi di carattere economico-sociale, e a politiche che non si adattano ai cambiamenti climatici. In altre parole, i disastri naturali non causano di per sé i movimenti migratori, ma piuttosto la carenza di protezione sociale e politica delle persone, che non hanno alternativa all’esodo forzato. Le possibili ricadute del fenomeno nel contesto triestino e regionale .
Relatori: Padre Luciano Larivera (giornalista e direttore del Centro Culturale Veritas), Andrea Stocchiero (economista e responsabile delle attività di policy e advocacy di FOCSIV - Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario).
Crediti formativi: 2

Si raccomanda ai colleghi che, per qualsivoglia motivo, non possono partecipare ad un corso al quale si erano iscritti di cancellare la propria prenotazione sulla piattaforma per consentire la partecipazione ai colleghi in lista d’attesa.
A questi ultimi consigliamo di presentarsi comunque al corso nell’eventualità, fino ad oggi non infrequente, che ci siano dei posti liberi.

DISPONIBILE IL CORSO ONLINE DEL CNOG “LA NUOVA DEONTOLOGIA”
Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con il Centro di Documentazione giornalistica ha realizzato un nuovo corso online sul Testo unico della deontologia giornalistica riconosciuto per la formazione professionale continua dei giornalisti. La frequenza e il superamento del corso danno diritto, infatti, a 10 CFP deontologici. (leggi tutti i dettagli)

Tutti gli eventi proposti sono inseriti sulla piattaforma Sigef.
Questo il link per procedere con le prenotazioni: https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/

Gli iscritti possono visionare sul sito del Consiglio nazionale il nuovo regolamento sulla Formazione Professionale Continua in vigore dal 31 maggio 2016.
Questo il link: http://www.odg.it/content/regolamento-generale
 
Si precisa che l'assegnazione dei crediti prevede la partecipazione al corso dall'inizio al termine dell'appuntamento.