GIORNALISTI, ANNO DECISIVO

PUBBLICITA' IN CALO

MEETING D'INVERNO

BASTA CON I TAGLI


Dal 16 al 19 Aprile, Comieco porta in Piazza XX Settembre il “ciclo del riciclo” di carta e cartone.
Padiglioni completamente rinnovati per la struttura di Comieco che da oltre 10 anni porta nelle piazze italiane il magico spettacolo del riciclo.
La struttura è stata completamente rinnovata, trasformando il cartone nel protagonista indiscusso. Sono di cartone, infatti, le pareti esterne dei padiglioni, grazie a speciali pannelli che danno la sensazione di trovarsi di fronte a tre grandi “scatoloni” tutti da esplorare. Sono di cartone anche le installazioni interne, che sposano le più moderne tecnologie e trasformano un materiale di uso comune in un supporto interattivo che nulla ha da invidiare a tablet o computer touchscreen.

“E’ con soddisfazione cha la Regione Friuli Venezia Giulia accoglie a Pordenone la nuova struttura del PalaComieco”, ha affermato l’Assessore alle autonomie locali della Regione, Paolo Panontin, aggiungendo “Un’iniziativa che dedichi particolare cura alla promozione e sensibilizzazione, nei confronti del riciclo di carta e cartone, dei più giovani ci sembra il giusto modo per educare al rispetto dell’ambiente attraverso una raccolta differenziata di qualità. Ci auguriamo che una visita stimolante e divertente, ma che trasmetta anche le informazioni in modo semplice e chiaro, possa essere l’avvio di un percorso di conoscenza verso altre forme di sensibilizzazione ambientale per i bambini e le loro famiglie”.  

“L’iniziativa Comieco” commenta il Sindaco Claudio Pedrotti che è intervenuto assieme alll’Assessore all’Ambiente del Comune di Pordenone, Nicola Conficoni “è un significativo riconoscimento per Pordenone che è assurta ai vertici nazionali per la raccolta differenziata. E’ un traguardo raggiunto grazie alla collaborazione e alla partecipazione dei attiva cittadini che dimostrano di tenere in debita considerazione l’importanza della cultura ambientale ”

“Abbiamo scelto quest’anno per rinnovare il PalaComieco con l’obiettivo di celebrare anche un importante anniversario: il trentennale di Comieco.” ha dichiarato il Presidente di Comieco, Ignazio Capuano. “In questi 30 anni, grazie al lavoro congiunto di comuni, cittadini e aziende, oltre che del Consorzio, l’industria italiana del recupero e riciclo di carta e cartone ha raggiunto risultati importanti, diventando un’eccellenza a livello europeo. In un anno sono state raccolte in Italia circa 3 milioni di tonnellate di carta e cartone, con una resa procapite di circa 50 kg. Il Friuli Venezia Giulia, con 65.000 tonnellate di materiale raccolto, si colloca al di sopra della media nazionale, con un procapite di 54 kg, mentre il comune di Pordenone registra una raccolta di oltre 77 kg per abitante. Un ottimo risultato che ci auguriamo possa ulteriormente migliorare anche grazie ad iniziative di sensibilizzazione come PalaComieco.”

“GEA da sempre promuove la raccolta della carta e del cartone per il recupero di qualità, come dimostra l’introduzione della raccolta mono materiale nel centro di Pordenone, iniziativa che ha goduto di un contributo economico da parte di  Comieco.” ha detto Luca Mariotto, Amministratore Unico GEA Spa. “Accogliamo quindi con piacere l’arrivo del Palacomieco che ha scelto la città come una delle tappe del tour 2015.”

“SNUA Srl è un'azienda storica della Provincia di Pordenone, che opera da oltre 50 anni nel settore dei servizi di igiene ambientale. L'attività principale è la raccolta, trasporto ed il trattamento dei rifiuti urbani. Il proprio impianto di Aviano è riconosciuto anche come piattaforma Comieco nel quale vengono conferite la carta ed il cartone del Comune di Pordenone, attraverso la società GEA.” ha concluso Pierluigi Ceciliot, Presidente di SNUA Srl. “SNUA ha dimostrato in questi anni di avere le capacità e le competenze per trattare e recuperare molteplici tipologie di rifiuti assicurando una gestione integrale del ciclo dei rifiuti, attraverso propri mezzi e proprio personale qualificato, per la Provincia di Pordenone e altre Province limitrofe.”

Da 10 anni il PalaComieco viaggia per tutto il Paese, portando il “ciclo del riciclo” di carta e cartone nel cuore delle città italiane: nel corso di questi anni il tour ha già toccato 100 piazze e coinvolto oltre 170 mila visitatori.

Il rinnovato PalaComieco proseguirà il suo viaggio, in vista del tour autunnale, con gli appuntamenti di Messina (7-10 Maggio) e Ragusa (14-17 Maggio).

----------------------------------------------------
Comieco (www.comieco.org) è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, nato nel 1985 dalla volontà di un gruppo di aziende del settore cartario interessate a promuovere il concetto di “imballaggio ecologico”, costituitosi in Consorzio Nazionale nell’ambito del sistema consortile Conai per la gestione degli imballaggi con l’entrata in vigore del D.Lgs. 22/97. La finalità principale del Consorzio è il raggiungimento, attraverso una incisiva politica di prevenzione e di sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone, dell’obiettivo di riciclaggio dei rifiuti di imballaggi cellulosici previsto dalla normativa europea (direttiva 2004/12/CE che ha integrato e modificato la direttiva 94/62/CE). Comieco è tra i fondatori del neo-costituito Consiglio nazionale della green economy, formato da 53 organizzazioni di imprese, nato a febbraio 2013 per dare impulso allo sviluppo dell’economia verde in Italia.

Per ulteriori informazioni
Ufficio stampa Comieco – Close to Media
Giulia Ferrario, Stefania Canzano, Irene Lambusta
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 02 70006237 - Mob. 334 6267334; 348 0990515


SCHEDA DESCRITTIVA DEL PALACOMIECO

All’interno delle grandi “scatole di cartone”, le guide condurranno piccoli e grandi visitatori in un viaggio nel mondo del riciclo di carta e cartone attraverso tre tappe, una per ognuno dei padiglioni che compongono la struttura.
Al Palacomieco si impara giocando, per questo la visita inizia con la divisione della classe in squadre ognuna con un compito durante tutto il percorso.

1. Si parte dalla scoperta dei diversi tipi di carta ed imballaggi, da toccare con mano in una galleria di “ritratti” che ne raccoglie le varie tipologie. Un totem interattivo, inoltre, consente di familiarizzare con le numerose forme in cui possono trasformarsi la carta, il cartone e il cartoncino quando entrano nelle nostre vite quotidiane sottoforma di imballaggi o altri oggetti di uso comune.

2. All’interno del secondo padiglione, si passa poi al funzionamento delle diverse fasi del ciclo del riciclo di carta e cartone, sperimentandole direttamente attraverso speciali postazioni interattive: dalla raccolta differenziata dei materiali negli appositi bidoncini, alla simulazione di una piattaforma di selezione tramite un tavolo touchscreen per passare ad un pulper e ad una macchina continua in miniatura, che trasformano il macero in nuova carta; il ciclo si chiude con uno speciale plotter grazie al quale si può scegliere una tipologia di imballaggio (porta occhiali, porta matite, porta merenda) e veder uscire la fustella nel giro di pochi secondi, pronta per essere montata e decorata.

3. Infine, giunti al terzo padiglione, ci si sofferma sui benefici del riciclo di carta e cartone. Il quiz a squadre conclude la visita e mette alla prova i ragazzi su quanto appreso con domande alle quali si potrà rispondere agendo direttamente sui “pulsanti” stampati sul cartone con lo speciale inchiostro bare conductive. Le tre squadre che saliranno sul podio avranno una coppa in cartone riciclato da personalizzare. Per tutti ci saranno gadget e materiale informativo in carta riciclata.

In ogni padiglione, le attività sono accompagnate da un video di animazione esplicativo.

NEWSLETTER

ASSOSTAMPA

Parte la campagna iscrizioni 2020 all’Assostampa Fvg, articolazione territoriale della Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti italiani. Che in questa fase di grandi trasformazioni, di attacco alla professione, di drammatica crisi dell’Inpgi ma anche di tutto il mondo dell'editoria e del giornalismo, rimane l'ultimo importante baluardo per la tutela dei diritti e della dignità della professione giornalistica.  

Anche nel Friuli Venezia Giulia è dunque necessario rilanciare la campagna di sensibilizzazione e di iscrizione al sindacato dei colleghi, professionali e collaboratori, contrattualizzati e non contrattualizzati. Sindacato che nella nostra regione ha le quote – rimaste invariate anche nel 2020 - più basse d’Italia. C’è anche la possibilità di richiedere l’iscrizione gratuita per giornalisti professionali e collaboratori disoccupati e/o in comprovate difficoltà economiche. Sono state anche mantenute le quote scontate per i nuovi iscritti, che erano state lanciate tempo fa, ma soltanto per un anno, a livello nazionale.

SE VUOI DIFENDERE LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE, AIUTA IL SINDACATO…

SE CONDIVIDI LA BATTAGLIA CHE IL SINDACATO DEI GIORNALISTI PORTA AVANTI PER LA DIFESA DELLA PROFESSIONE E CONTRO TUTTE LE LEGGI BAVAGLIO; SE VUOI DARE FORZA ALL’AZIONE DEL SINDACATO A FAVORE DELLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA CATEGORIA, DENTRO E FUORI DALLE REDAZIONI; SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA DIFESA E AL RINNOVAMENTO DELLA PROFESSIONE; SE CREDI CHE AVERE UN SINDACATO UNITARIO DEI GIORNALISTI SIA UNA RISORSA

ISCRIVITI – E FAI ISCRIVERE I TUOI COLLEGHI – ALL’ASSOSTAMPA FVG (e se eri già iscritto lo scorso anno, non dimenticare di rinnovare la quota 2020).

 Nel Fvg le quote per i giornalisti collaboratori sono di 45 euro, quelle per i professionali non contrattualizzati di 55 euro.

Invariata anche la quota dello 0.30 per i giornalisti professionali contrattualizzati e pensionati.

SOLTANTO PER I NUOVI ISCRITTI 2020 NON CONTRATTUALIZZATI: collaboratori 35 euro, professionali 45 euro.

(NB: professionali sono tutti i giornalisti professionisti, praticanti e i pubblicisti che svolgono comunque la professione giornalistica ai sensi dell’art. 2 dello Statuto Fnsi; collaboratori sono i pubblicisti che non rientrano nella precedente categoria).

Il pagamento della quota (per chi non versa già lo 0.30 in busta paga o con la pensione, avendo firmato l’apposita delega) può venir effettuato nei nostri uffici oppure con bonifico bancario:

Banca di Credito Cooperativo del Carso – ZKB, Riva Gulli, Trieste, IBAN IT 34 O 08928 02205 010000034417 (causale: quota 2020)

Monte dei Paschi di Siena, piazza della Borsa, Trieste, IBAN IT 50 H 01030 02230 000002958532 (causale: quota 2020)