Pordenone, una città contro

la violenza sulle donne


 
Per  una settimana, dal 19 al 26 novembre, Pordenone  sarà al centro di un intenso programma di iniziative dedicate al tema della violenza sulle donne.

Il Comune, in collaborazione con  Carta di Pordenone, Voce Donna Onlus, Teatro Verdi, Cinemazero, Consigliera provinciale di parità, Circolo della stampa, Assostampa, Ordine dei giornalisti del FVG, organizza    “Pordenone;  una città contro la violenza sulle donne”  per ricordare  la giornata internazionale  che si celebra il 25 novembre.    Si tratta di un fitto calendario di incontri, - commenta l’assessore alle pari opportunità Guglielmina Cucci, - caratterizzato da  incontri, spettacoli e proiezioni, finalizzati ad  informare e sensibilizzare la collettività  sulla drammaticità di questo fenomeno. Ma  vogliamo superare  il concetto di “giornata” - prosegue l’assessore -  organizzando appunto eventi che si protrarranno per una settimana intera   e  successivamente   saranno promossi altri appuntamenti durante l’anno,   sensibilizzando anche il mondo della scuola.   Significativa è la partecipazione dei numerosi partners poiché  con il coinvolgimento di tutti, enti, istituzioni pubbliche e private, associazioni, media  si combatte il  fenomeno della violenza sulle donne..   Il vicesindaco Eligio Grizzo ha portato i saluti dell’amministrazione e del sindaco Alessandro Ciriani  per ribadire l’interesse che questo tema  raccoglie fra gli amministratori  cittadini,  mentre  il presidente Giovanni Lessio ha illustrato le iniziative del teatro G. Verdi perché – “vogliamo  dare concretezza gli iniziative” che saranno ospitate  nella struttura e non solo. Oltre a quelle di valenza culturale,  una  riguarda la realizzazione di magliette  rosa realizzate  dal Teatro     che  saranno indossate  in occasione degli impegni sportivi di fine settimana  dai giocatori di Pordenone Calcio, di Pordenone Rugby e Gs Hockey Pordenone.   Maria Di Stefano di Voce donna  ha  illustrato l’attività dell’Associazione   che   assiste, “ temporaneamente ,  perché ci si può affrancare  dal disagio prodotto dalla violenza  maschile”,  circa 200 donne all’anno con un trend in aumento. Attualmente  tutti i posti letto dell’Associazione ,  14  più altri 5 in un appartamento, sono occupati.  Operiamo da circa vent’anni – ha aggiunto – ma solo ora si comincia a parlare di più  della violenza che subiscono le donne, anche purtroppo in seguito ai drammatici fatti di cronaca di un anno fa circa.  Nell’iniziativa sono coinvolti direttamente anche i media locali, carta e tv,  ed altri personaggi maschili protagonisti  di uno spot di sensibilizzazione
 
Programma della settimana 

Un drappo rosso srotolato sulla facciata del teatro  comunale G. Verdi   alle 15.30 del 19 novembre e all’imbrunire l’illuminazione di rosse del palazzo municipale, segneranno  l’ inaugurazione della settimana.  Fra questi due appuntamenti  alle 16 nell’area di fronte al teatro ci sarà un’esibizione curata da Dance Mob con gli studenti del progetto “Adotta uno spettacolo”  Il 21 alle 9 e alle 11  nella sala grande di Cinemazero sarà proiettato il film “La vita possibile” di Ivano De Matteo e alle 21  la pellicola “Ti do i miei occhi”. Tra questi due appuntamenti alle 17.30 al ridotto del Verdi  è in calendario il convegno “Violenza maschile sulle donne – la parola agli uomini”, con letture sceniche e la presentazione della neo costituita associazione maschile “In Prima Persona”  - uomini contro la violenza sulle donne -”  Martedì 22  alle 20.45 al teatro Verdi il concerto  dei finalisti del “Premio Trio” di Trieste con al violoncellista di fama internazionale Silvia Chiesa.   “Donne: sfide e opportunità in un mondo ancora dominato dalle discriminazioni e dai pregiudizi” è il tema del convegno di mercoledì 23 alle 17.45 all’ex Convento di San Francesco, mentre il 24 e il 25 novembre alle 20.45 al Verdi sarà messo in scena lo spettacolo “Intervista”, un adattamento teatrale dell’omonimo film di Theo Van  Gogh, il regista ucciso per aver diretto “Submission”, cortometraggio di denuncia delle violenza subita da alcune donne in famiglie musulmane.  L’incontro in calendario il 26 alle 10 al ridotto del teatro G. Verdi. organizzato dal Circolo della Stampa, indagherà sulla necessità del rispetto reciproco  fra uomo-donna, sul ruolo dell’informazione  e della scuola, con interventi di esponenti del mondo dei media.

 

NEWSLETTER

La cerimonia di proclamazione dei vincitori del “Premio Simona Cigana” è stata differita al 10 di conseguenza, è stata spostata anche la comunicazione personale ai finalisti inclusi o meno nell’elenco dei destinatari dei premi nelle singole categorie e che sarà spedita a fine novembre. Le graduatorie concorsuali saranno rese note soltanto nel giorno della premiazione. Lo slittamento della cerimonia è stata determinato dai molteplici impegni del presidente nazionale dell’Ordine, Carlo Verna, che interverrà ad Aviano assieme al presidente regionale Cristiano Degano. Il 10° anniversario del nostro concorso giornalistico merita infatti un’ufficializzazione che doverosamente ci sentivamo di offrire all’evento di chiusura. Nell’occasione sarà anche presentata l’11ª edizione, 2019-2020.

Nel nostro sito

https://www.stampa-pordenone.it/

TUTTI I CORSI DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI NELLA REGIONE FVG

BASTA CON LA STAGIONE DEI TAGLI – MOBILITAZIONE NAZIONALE

RIFORMA DELLA PROFESSIONE – APPELLO DEI PRESIDENTI

STAMPA, RACCOLTA PUBBLICITARIA IN FORTE CALO

32 MILIONI DI ITALIANI ON LINE OGNI GIORNO