GIORNALISTI, ANNO DECISIVO

PUBBLICITA' IN CALO

MEETING D'INVERNO

BASTA CON I TAGLI

corona e tavan

“Maledetta quella volta – suite per Federico Tavan” è stata composta e arrangiata dal giornalista e musicista-compositore pordenonese Pier Gaspardo, amico del Poeta di Andreis. Alla versione originale, raccolta in un Cd missato da Stefano Amerio nello studio Artesuono di Cavalicco, hanno partecipato Gian Maria Accusani (Prozac+), Mauro Corona, Bruno Cesselli, Massimo De Mattia, Michela Grena, Luca Grizzo, Carla Manzon, Paolo Mizzau, Massimo Nutini (Mess), Paolo Parigi, Elisa Tassan Caser, Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti), Roberto Vignandel, Fabio Zigante (MisSxoX), il coro I Fantasmi e Roberto “Freak” Antoni (Skiantos) il cui intervento è rimasto in “bozze” per l'improvvisa scomparsa dell'artista.
La versione live è eseguita da Marco Andreoni (bass), Bruno Cesselli (piano e tastiere), Mauro Da Dalto (drums e percussioni), Pier Gaspardo (elettronica, guitar, voce) e Michela Grena (canto e voce), per la regia di Ferruccio Merisi.
Non si tratta di poesie musicate, bensì di “impressioni” che scaturiscono dall'impatto con drammi, gioie, dolori, problematiche che la lettura delle liriche suscita. Federico Tavan (Andreis 5/11/1949 – 7/11/2013) «è il poeta maudit, trasgressivo-innocente, socialmente irregolare e indigesto, segnato da emarginazioni e incline, come molti autori del suo stampo, a farne uno stile ostentato di vita, ma capace di scendere al fondo delle parole e di andare a picco nel disagio» (Claudio Magris, Microcosmi).

 

“Maledetta quella volta”
CREDITS

Federico Tavan (voce),
Mauro Corona (voce),
Davide Toffolo (voce),
Bruno Cesselli (pianoforte, Rhodes, Hammond),
Massimo De Mattia (flauto, flauto basso, ottavino),
Michela Grena (voce, melodica),
Elisa Tassan Caser (voce),
Luca Grizzo (percussioni, rumori),
Paolo Parigi (drums),
Gian Maria Accusani (voce),
Carla Manzon (voce),
Roberto “drumo” Vignandel (drums),
Paolo Mizzau (armoniche),
Fabio “MisSxoX” Zigante (guitar),
M.A.N. Massimo “Adolph” Nutini (voce, acoustic guitar, synth),
Pier Gaspardo (voce, guitars, bass, synth, sampler moog & mellotron, sequencer, percussioni).
Coro I fantasmi: Stefania Zigante, Virna Maso, Licia Bagarolo, Monica Armenio, Elisabetta Solari, Chiara Toscano, Gioia Bressan, Giulia Cini, Valeria Daf, Arianna Carta, Emilia Pisano, Monica Speretta, Silvia Gasparollo, Francesco Simoni, Antonio Cusin, Ferruccio Bomben, Marco Arreghini; direttrice Michela Grena; contrabbasso Davide Sciacchittano.
Un ringraziamento particolare alla memoria di Roberto “Freak” Antoni (ispirazioni, voce) che ha registrato alcuni passaggi destinati al presente progetto, ma, purtroppo, non ha avuto il tempo di completarli.

Poesie e scritti di Federico Tavan.
Musiche, registrazioni e arrangiamenti di Pier Gaspardo.
Testi in italiano di Pier Gaspardo.
Testi in inglese di Elisa Tassan Caser.
Missaggio e mastering di Stefano Amerio - Artesuono recording studios - Cavalicco (Udine) - Italy
Coordinamento, ideazione, revisione, comunicazione e contatti di Lisa Rizzo.
Revisione testi Tavan di Aldo Colonnello (circolo Menocchio).
Scenografia e regia di Ferruccio Merisi (Arlecchino Errante).
Disegni di Davide Toffolo.
Grafica, design e impaginazione di Roberta Gramazio (Milano).

 

NEWSLETTER

ASSOSTAMPA

Parte la campagna iscrizioni 2020 all’Assostampa Fvg, articolazione territoriale della Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti italiani. Che in questa fase di grandi trasformazioni, di attacco alla professione, di drammatica crisi dell’Inpgi ma anche di tutto il mondo dell'editoria e del giornalismo, rimane l'ultimo importante baluardo per la tutela dei diritti e della dignità della professione giornalistica.  

Anche nel Friuli Venezia Giulia è dunque necessario rilanciare la campagna di sensibilizzazione e di iscrizione al sindacato dei colleghi, professionali e collaboratori, contrattualizzati e non contrattualizzati. Sindacato che nella nostra regione ha le quote – rimaste invariate anche nel 2020 - più basse d’Italia. C’è anche la possibilità di richiedere l’iscrizione gratuita per giornalisti professionali e collaboratori disoccupati e/o in comprovate difficoltà economiche. Sono state anche mantenute le quote scontate per i nuovi iscritti, che erano state lanciate tempo fa, ma soltanto per un anno, a livello nazionale.

SE VUOI DIFENDERE LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE, AIUTA IL SINDACATO…

SE CONDIVIDI LA BATTAGLIA CHE IL SINDACATO DEI GIORNALISTI PORTA AVANTI PER LA DIFESA DELLA PROFESSIONE E CONTRO TUTTE LE LEGGI BAVAGLIO; SE VUOI DARE FORZA ALL’AZIONE DEL SINDACATO A FAVORE DELLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA CATEGORIA, DENTRO E FUORI DALLE REDAZIONI; SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA DIFESA E AL RINNOVAMENTO DELLA PROFESSIONE; SE CREDI CHE AVERE UN SINDACATO UNITARIO DEI GIORNALISTI SIA UNA RISORSA

ISCRIVITI – E FAI ISCRIVERE I TUOI COLLEGHI – ALL’ASSOSTAMPA FVG (e se eri già iscritto lo scorso anno, non dimenticare di rinnovare la quota 2020).

 Nel Fvg le quote per i giornalisti collaboratori sono di 45 euro, quelle per i professionali non contrattualizzati di 55 euro.

Invariata anche la quota dello 0.30 per i giornalisti professionali contrattualizzati e pensionati.

SOLTANTO PER I NUOVI ISCRITTI 2020 NON CONTRATTUALIZZATI: collaboratori 35 euro, professionali 45 euro.

(NB: professionali sono tutti i giornalisti professionisti, praticanti e i pubblicisti che svolgono comunque la professione giornalistica ai sensi dell’art. 2 dello Statuto Fnsi; collaboratori sono i pubblicisti che non rientrano nella precedente categoria).

Il pagamento della quota (per chi non versa già lo 0.30 in busta paga o con la pensione, avendo firmato l’apposita delega) può venir effettuato nei nostri uffici oppure con bonifico bancario:

Banca di Credito Cooperativo del Carso – ZKB, Riva Gulli, Trieste, IBAN IT 34 O 08928 02205 010000034417 (causale: quota 2020)

Monte dei Paschi di Siena, piazza della Borsa, Trieste, IBAN IT 50 H 01030 02230 000002958532 (causale: quota 2020)