FUTURO CONTEMPORANEO - INTRODUZIONE

A causa delle limitazioni dovute alla pandemia di Coronavirus non siamo riusciti a dare vita alla seconda edizione di “Futuro Contemporaneo” che avevamo fissato per i giorni 12, 13 e 14 maggio. Nello stato di incertezza generale che ha portato al rinvio o all’annullamento di tanti eventi pubblici, preferiamo realizzare virtualmente alla nostra iniziativa, riportando gradualmente i concetti principali degli interventi dei relatori e l’auspicabile dibattito (aperto a tutti) che essi genereranno.

LEGGI TUTTO

Tre manifestazioni per la libertà di stampa

Mercoledì 3 maggio, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, la Federazione nazionale della stampa italiana promuove tre manifestazioni: a Reggio Calabria, Milano, Torino. 

A Reggio Calabria, insieme con il Sindacato giornalisti della Calabria, la Fnsi celebrerà la XXIV Giornata mondiale della libertà di stampa con una iniziativa nazionale a cui parteciperanno il segretario generale Raffaele Lorusso e il segretario generale aggiunto, Carlo Parisi, e alla quale sono stati invitati rappresentanti del governo e delle istituzioni locali.
A Milano, la Fnsi sarà presente alla II edizione del Festival dei Diritti Umani, presentato questa mattina alla Triennale e dedicato quest’anno alla libertà di espressione, nell’ambito del quale è prevista una tavola rotonda a cui parteciperanno, tra gli altri, il presidente Giuseppe Giulietti; Anna Del Freo, segretario generale aggiunto vicario della Fnsi e componente dell’esecutivo della Federazione europea dei giornalisti; Nadia Azhghikina, vicepresidente Efj; i rappresentanti dell’Associazione Lombarda Giornalisti e dell’Ordine regionale. Durante il Festival sarà anche inaugurata una mostra dedicata ad Andrea Rocchelli, fotoreporter ucciso il 24 maggio 2014 in Ucraina con Andrej Mironov: sarà l’occasione per tornare a chiedere alle autorità italiane di riaccendere i riflettori sulla loro sorte e reclamare verità e giustizia.
A Torino, infine, si svolgerà la decima Giornata della memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo, organizzata dall’Associazione Stampa Subalpina in collaborazione con l’Unione nazionale cronisti italiani. Nel corso dell’evento sarà ricordata la vicenda del vicedirettore de La Stampa, Carlo Casalegno, ucciso dalle Brigate rosse nel 1977.