FUTURO CONTEMPORANEO - INTRODUZIONE

A causa delle limitazioni dovute alla pandemia di Coronavirus non siamo riusciti a dare vita alla seconda edizione di “Futuro Contemporaneo” che avevamo fissato per i giorni 12, 13 e 14 maggio. Nello stato di incertezza generale che ha portato al rinvio o all’annullamento di tanti eventi pubblici, preferiamo realizzare virtualmente alla nostra iniziativa, riportando gradualmente i concetti principali degli interventi dei relatori e l’auspicabile dibattito (aperto a tutti) che essi genereranno.

LEGGI TUTTO

CRISTIANO DEGANO
Socio Onorario

Presidente dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, già consigliere regionale della Regione a statuto speciale Friuli Venezia Giulia, giornalista di lungo corso nella Rai e in altre testate giornalistiche di prestigio, Cristiano Degano è protagonista del suo tempo con grande dedizione e con alta professionalità.
La sua presenza costante sul territorio gli consente una conoscenza approfondita delle realtà odierne della cultura, del sociale e della comunicazione, alla ricerca di una dimensione avanzata della qualità, rispettosa dei fruitori dell’informazione e della professionalità degli operatori.
In primo piano il suo apporto alla riforma dell’Ordine nazionale dei giornalisti e dell’Istituto di previdenza della nostra categoria, di cui è stato anche membro del Consiglio d’amministrazione.
Per questi motivi, orgoglio della nostra categoria, il Circolo della Stampa di Pordenone si pregia di conferirgli il titolo statutario di Socio Onorario.

Cristiano Degano.

ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA
Socio Onorario

Un suo commento sul Corriere della Sera è in grado di scuotere l’Italia e di indurla a interrogarsi su situazioni politiche e sociali del nostro tempo. Questo per comprendere il livello della sua professionalità, della sua preparazione e della sua attenzione continua alla conoscenza e alla divulgazione del pensiero politico.
Ernesto Galli Della Loggia, docente universitario a Siena, Perugia, Milano, giornalista politologo, storico, esponente della ricerca e dell’analisi sull’evoluzione della società, autore di volumi di ricerca e di analisi politica della storia contemporanea.
La sua preparazione viene da lontano con studi e ricerche profondi e con la formazione attraverso grandi maestri: da Gian Paolo Nitti a Ernesto Rossi, a Leo Valiani. E si fonda su ricerche e approfondimenti di grandi autori, tra i quali John Locke e Alexis de Tocqueville.
Per questi motivi, orgoglio della nostra categoria, il Circolo della Stampa di Pordenone si pregia di conferirgli il titolo statutario di Socio Onorario.



GUGLIELMO CEVOLIN
Socio Onorario

Docente nelle Università di Bologna e Udine, avvocato libero professionista, giornalista, presidente e fondatore dell’associazione Historia (Gruppo di Studi Storici e Sociali di Pordenone), coordinatore del LiMes Club Pordenone-Udine-Venezia. Sono soltanto alcuni dei titoli di Guglielmo Cevolin, espressione di una nuova generazione impegnata in un’instancabile opera organizzativa e formativa, aperta al nuovo con legami forti nella tradizione dei valori.
Ampio l’arco della sua attività per la divulgazione di una cultura di alto livello conoscitivo. Opera con capacità di approfondimento, rapidità di analisi ed efficacia di coinvolgimento nella ricerca e nella conoscenza della geopolitica, del diritto costituzionale, del diritto dell’informazione e dei media, del diritto dei mercati finanziari, del diritto e della legislazione dei beni culturali.
Per questi motivi, orgoglio della nostra categoria, il Circolo della Stampa di Pordenone si pregia di conferirgli il titolo statutario di Socio Onorario.

MAURIZIO MOLINARI
Socio Onorario

Il quotidiano che dirige, La Stampa, è uno dei giornali più prestigiosi in Italia e all’estero, ma sotto La sua guida ha acquisito nuovo spessore e qualità. Questo risultato è il frutto dell’esperienza e della professionalità di Fulvio Molinari, profondo conoscitore dei fatti e dei rapporti internazionali, grande inviato speciale, giornalista, scrittore prolifico e studioso di rara sensibilità e concretezza.
La sua autorevolezza è il motivo per il quale egli è conteso dalle testate televisive e della carta scritta, in qualità di esperto di politica ed economia nazionale e internazionale e di episodi legati al terrorismo e alle gravi divisioni del mondo.
Il suo messaggio forte riguarda le democrazie industriali condizionate attualmente da una doppia temibile sfida che ha origine nell’indebolimento degli Stati nazionali: il jihadismo dall’esterno, il populismo dall’interno.
Per questi motivi, orgoglio della nostra categoria, il Circolo della Stampa di Pordenone si pregia di conferirgli il titolo statutario di Socio Onorario.