NON CI FERMIAMO

CONCORSO CIGANA

SOSTEGNO GIORNALISTI

TAMPONI

20 febbraio a Pordenone. Una giornata

di studio con docenti ed esperti internazionali


Le Nuove vie della seta: confronto sul futuro


Due momenti con molti protagonisti: al mattino le scuole, al pomeriggio mondo economico e informazione

“Le nuove vie della seta opportunità per l’Italia e per il Friuli Venezia Giulia” sarà l’argomento che richiamerà a Pordenone il 20 febbraio, un pubblico aperto ai nuovi sviluppi dei rapporti internazionali di altissimo livello. L’evento è un’iniziativa congiunta del Circolo della Stampa, dell’Ordine dei commercialisti, dell’Istituto scolastico Marchesini di Sacile e del liceo Leopardi-Maiorana di Pordenone, con il sostegno della Banca di Credito cooperativo Pordenonese, della Fondazione Friuli, della Camera di commercio, dell’Unione industriali, di Interporto e di numerosi altri enti e realtà del mondo imprenditoriale e del settore dell’informazione.
Un’occasione per conoscere e analizzare il significato e gli obiettivi di un intenso rapporto culturale ed economico con l’interscambio globale, che ha nella Cina un punto di riferimento economico globale in grande sviluppo. Come spiegheranno docenti universitari, manager e imprenditori internazionali, il progetto “Le nuove vie della seta” è una realtà di grandi comunicazioni già in forte accelerazione, un “treno da non perdere”, fatto di idee, formazione, cultura, operazioni produttive e commerciali che è già in forte movimento.
Due i momenti della giornata.
Al mattino, nell’ex chiesa di San Francesco, studenti delle scuole medie superiori, docenti e imprenditori per capire come i giovani possano essere preparati dalla Scuola ad affrontare le nuove opportunità per il loro futuro.
Al pomeriggio, nel salone di palazzo Montereale Mantica, si confronteranno il mondo degli esperti internazionali, degli operatori economici, dei giornalisti, dei commercialisti e di tutti coloro che, a vario titolo, si interessano al presente e al futuro degli sviluppi internazionali dell’economia, attraverso l’interscambio.

Info. Dettagli nella locandina

Crediti Formativi Il Convegno è valido ai fini della formazione professionale obbligatoria per gli iscritti agli Ordini che lo hanno riconosciuto. La partecipazione è libera e gratuita fino ad esaurimento posti.

Giornalisti, avvocati, commercialisti e revisori

NEWSLETTER

Un augurio

e una speranza

Carissimi Consoci, Colleghi, Amici,

avrete certamente notato che anche il Circolo della Stampa di Pordenone ha sospeso la propria attività esterna, a causa del pesante contagio da coronavirus che sta condizionando la vita di tutti. Fino al 3 aprile sono rinviati o soppressi gli eventi che organizziamo in proprio e quelli che organizziamo in collaborazione con i nostri partner. Come tutto lascia prevedere, quella data non sarà un limite sufficiente.

Tuttavia siamo pronti a ripartire non appena dovesse essere possibile.

Vi informeremo tempestivamente.

Nell’esprimere la nostra solidaietà auguriamo buona salute a tutti voi, alle vostre famiglie, alle vostre imprese, con la forza e l’impegno richiesti dalla tremenda crisi generale in atto. Qui di seguito vi comunichiamo alcuni dei nostri appuntamenti in calendario.

Chiudiamo questo messaggio con un ringraziamento e un augurio ai nostri partner che elenchiamo in ordine alfabetico: Articolo 21, Anmil Pordenone, Associazione Historia, Associazione Per le antiche vie, Assostampa Friuli Venezia Giulia, Banca di Credito Cooperartivo Pordenonese, Camera di commercio Pordenone-Udine, Carta di Pordenone, Centro studi Pasolini Casarsa, Cinemazero, Comune di Aviano, Comune di Pordenone, Comune di San Vito al Tagliamento, Coldiretti Pordenone, Concentro Pordenone, Confartigianato Pordenone, Confcooperative Pordenone, Confindustria Alto Adriatico, Coni Pordenone, Domovip Europa, Famiglia Cigana, Il Friuli, Il Gazzettino, Il Popolo diocesano, Il 13 Tv, Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, Messaggero Veneto, Parrocchia Don Bosco, Polo tecnologico Pordenone, Pordenonelegge, Rai FVG, Teatro comunale Giuseppe Verdi Pordenone, Telefriuli, Telepordenone, Unione Stampa sportiva del Friuli Venezia Giulia.

Il Presidente e il Consiglio Direttivo

P.S.

È molto gradito un vostro riscontro con saluti, domande, comunicazioni di vario genere, telefoncamente e sul nostro sito www.stampa-pordenone.it, oltre che via mail, Facebook, Whats App.

UNICO IMPEGNO CERTO

Premio Simona Cigana. È in corso regolarmente l’11ª edizione del concorso annuale, nazionale, mltimediale, multilingue intitolato a Simona Cigana e imperniato sul Friuli Venezia Giulia nel contesto nazionale e internazionale. Cinque le Categorie a concorso: Inchiesta, Sport, Economia/Artigianato, Sociale/Infotuni sul lavoro, Turismo/Avianese e Pedemontana. Presentazione, entro il 10 luglio, dei servizi pubblicati tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020.

In collabrazione con enti e associazioni (v. sito Circolo della stampa).

IMPEGNI POSSIBILI (coronavirus permettendo)

24° Corso di geopolitica. I prossimi incontri di geopolitica, indetti da Historia in collaborazione con Ordine dei giornalisti e Circolo della Stampa di Pordenone, sono in programma nei giorni 16 aprile (Pordenone), 24 aprile (Spilimbergo), 15 maggio (Pordenone).

Rally della Stampa. Il 1° maggio la 54ª edizione, per giornalisti, amici e familiari. Il percorso: Pordenone-Aviano-Giais-Malnisio di Montereale Valcellina. Iscrizioni entro il 30 aprile.

Due gli obiettivi:

  1. la riscoperta delle centrali idroelettriche che, all’inizio del 20° secolo, hanno segnato una svolta epocale nella modernizzazione del territorio;

  2. la conoscenza della nuova linea dei prodotti enogastronomici tipici dell’Avianese.

Corso sul Giro d’Italia. Il 4 maggio dalle 10 alle 13, ad Aviano, con la partecipazione di giornalisti sportivi e organizzatori. In collaborazione con il Comune di Aviano, Ordine dei giornalisti, Unione Stampa sportiva.

Futuro Contemporaneo. Nei giorni 12, 13, 14 maggio, la seconda edizione del nostro trittico della scienza e delle tecnologie. È in programma a Pordenone-Palazzo Klefisch. I tre incontri avranno carattere di corso fomativo. In collabrazione con enti e associazioni (v. Locandina nell’intestazione).