GIORNALISTI, ANNO DECISIVO

PUBBLICITA' IN CALO

MEETING D'INVERNO

BASTA CON I TAGLI

Manca il Regolamento Attuativo

di Cristiano Degano* - Sono trascorsi più di sette mesi dall’approvazione della legge “per il sostegno e la valorizzazione del sistema informativo regionale” da parte del Consiglio del FVG. Un provvedimento che abbiamo accolto con grande favore, sollecitando la Regione a dar corso quanto prima al regolamento attuativo che, secondo la stessa legge, avrebbe dovuto vedere la luce entro 120 giorni. 
Sappiamo bene che nel frattempo ci sono state le elezioni e la nascita di una nuova maggioranza e di una nuova Giunta, con tutto ciò che questo comporta. E siamo altrettanto consapevoli che l’impugnazione da parte del Governo nazionale della norma sugli uffici stampa degli enti locali e delle aziende sanitarie non ha facilitato le cose, richiedendo ulteriori valutazioni. A questo punto chiediamo però con forza all’amministrazione regionale di approvare quanto prima il regolamento, stralciando caso mai l’articolo oggetto di osservazioni da parte del Governo, per non vanificare gli stanziamenti previsti dalla legge già per il 2018. 
Nello stesso tempo, sollecitiamo la Regione a resistere all’impugnazione ministeriale, innanzitutto per difendere l’autonomia del Friuli Venezia Giulia che, lo ricordiamo, ha competenza primaria in materia di ordinamento degli enti locali e di personale. Con le stesse motivazioni, chiediamo inoltre alla Regione di mantenere il contratto giornalistico ai colleghi delle agenzie “Regione Cronache" e “Consiglio Informa”, sia quelli assunti a tempo indeterminato che quelli ancora da stabilizzare.
E’ quanto abbiamo già rappresentato al presidente Fedriga in un incontro che, come Ordine e Assostampa Fvg abbiamo avuto il 27 giugno scorso. Lo ribadiamo oggi pubblicamente alla ripresa dell’attività dopo la pausa estiva.
Sono temi che, sempre come Ordine e Assostampa Fvg, abbiamo portato anche all’attenzione dei vertici dell'Anci e della Federsanità regionale in una riunione tenutasi a Udine il 5 settembre scorso. Nel corso dell’incontro abbiamo inoltre chiesto ai rappresentanti dei Comuni e della sanità regionale di rispettare gli accordi sottoscritti a livello nazionale con Ordine e FNSI nella predisposizione dei bandi per l’assunzione di colleghi negli uffici stampa. Proprio il Comune di Udine, infatti, ha recentemente pubblicato un bando non corrispondente a quanto previsto in tali accordi. 
I vertici di Anci e Federsanità ci hanno assicurato la massima collaborazione, a cominciare da un’azione di monitoraggio sugli uffici stampa di Comuni e Aziende Sanitarie. L’obiettivo è quello di ottenere una più qualificata e professionale comunicazione istituzionale, creando auspicabilmente nuove opportunità e posti di lavoro per i colleghi anche grazie alla nuova legge regionale.
 
*presidente Ordine Giornalisti Fvg

NEWSLETTER

ASSOSTAMPA

Parte la campagna iscrizioni 2020 all’Assostampa Fvg, articolazione territoriale della Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti italiani. Che in questa fase di grandi trasformazioni, di attacco alla professione, di drammatica crisi dell’Inpgi ma anche di tutto il mondo dell'editoria e del giornalismo, rimane l'ultimo importante baluardo per la tutela dei diritti e della dignità della professione giornalistica.  

Anche nel Friuli Venezia Giulia è dunque necessario rilanciare la campagna di sensibilizzazione e di iscrizione al sindacato dei colleghi, professionali e collaboratori, contrattualizzati e non contrattualizzati. Sindacato che nella nostra regione ha le quote – rimaste invariate anche nel 2020 - più basse d’Italia. C’è anche la possibilità di richiedere l’iscrizione gratuita per giornalisti professionali e collaboratori disoccupati e/o in comprovate difficoltà economiche. Sono state anche mantenute le quote scontate per i nuovi iscritti, che erano state lanciate tempo fa, ma soltanto per un anno, a livello nazionale.

SE VUOI DIFENDERE LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE, AIUTA IL SINDACATO…

SE CONDIVIDI LA BATTAGLIA CHE IL SINDACATO DEI GIORNALISTI PORTA AVANTI PER LA DIFESA DELLA PROFESSIONE E CONTRO TUTTE LE LEGGI BAVAGLIO; SE VUOI DARE FORZA ALL’AZIONE DEL SINDACATO A FAVORE DELLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA CATEGORIA, DENTRO E FUORI DALLE REDAZIONI; SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA DIFESA E AL RINNOVAMENTO DELLA PROFESSIONE; SE CREDI CHE AVERE UN SINDACATO UNITARIO DEI GIORNALISTI SIA UNA RISORSA

ISCRIVITI – E FAI ISCRIVERE I TUOI COLLEGHI – ALL’ASSOSTAMPA FVG (e se eri già iscritto lo scorso anno, non dimenticare di rinnovare la quota 2020).

 Nel Fvg le quote per i giornalisti collaboratori sono di 45 euro, quelle per i professionali non contrattualizzati di 55 euro.

Invariata anche la quota dello 0.30 per i giornalisti professionali contrattualizzati e pensionati.

SOLTANTO PER I NUOVI ISCRITTI 2020 NON CONTRATTUALIZZATI: collaboratori 35 euro, professionali 45 euro.

(NB: professionali sono tutti i giornalisti professionisti, praticanti e i pubblicisti che svolgono comunque la professione giornalistica ai sensi dell’art. 2 dello Statuto Fnsi; collaboratori sono i pubblicisti che non rientrano nella precedente categoria).

Il pagamento della quota (per chi non versa già lo 0.30 in busta paga o con la pensione, avendo firmato l’apposita delega) può venir effettuato nei nostri uffici oppure con bonifico bancario:

Banca di Credito Cooperativo del Carso – ZKB, Riva Gulli, Trieste, IBAN IT 34 O 08928 02205 010000034417 (causale: quota 2020)

Monte dei Paschi di Siena, piazza della Borsa, Trieste, IBAN IT 50 H 01030 02230 000002958532 (causale: quota 2020)