GIORNALISTI, ANNO DECISIVO

PUBBLICITA' IN CALO

MEETING D'INVERNO

BASTA CON I TAGLI

Vi Scrivo dal Paradiso

suite teatrale per il poeta Federico Tavan

lunedì 11 marzo 2019, ore 21

“Di Federico Tavan ci resta la sua poesia, la sua dolcezza, la sua follia che era solo riflessione sulle cose belle dell'esistenza, uno dei grandi poeti non della sola Valcellina, ma europei”.
Così Mauro Corona racconta l

'amico Tavan per l'evento “Vi scrivo dal Paradiso”, suite teatrale patrocinata e sostenuta dal Circolo della Stampa Pordenone, in programma lunedì 11 marzo, alle 21, nella Sala Grande di Cinemazero a Pordenone. L'iniziativa gode del fattivo patrocinio del Comune di Pordenone, assessorato Cultura, ed è promossa dalla Propordenone Onlus con il sostegno di Itaca Onlus, Friulovest Banca, Ortoteatro e Amplifon. Il Circolo della Stampa l'ha inserita tra le iniziative per il decennale del Premio Giornalistico Simona Cigana.

LO SPETTACOLO
L'inedita performance di musica, teatro e poesia scritta dal giornalista Pier Gaspardo e ideata dalla giornalista Lisa Rizzo, vedrà sul palco Bruno Cesselli (pianoforte), Nicola Barbon (contrabbasso), Federica Guerra di Ortoteatro (voce narrante), Francesca Viaro (voce) e lo stesso autore (effetti e suoni). “Special guest” il cantautore Pablo Perissinotto. È la metafora di un sorprendente viaggio nell'universo della poesia, accompagnato da mitiche figure dell'Oriente e dell'Occidente, come lo Scimmiotto e Orfeo, fino alle rupi della Valcellina.

PATRIMONIO DA DIFFONDERE
“Dopo Pier Paolo Pasolini – spiega Pier Gaspardo - Federico Tavan è da molti considerato il maggiore patrimonio poetico espresso dalle nostre terre. “Capace di scendere al fondo delle parole e di andare a picco nel disagio”, lo descrive con acuta sintesi lo scrittore e germanista Claudio Magris (Microcosmi). Ora, per diffondere maggiormente la “parola poetica” di Federico Tavan e recuperarne il patrimonio artistico non basteranno singole iniziative, pur sempre lodevoli. Vi dovrà essere una sorta di regia attenta, consapevole che metta in campo energie diverse e le coordini in un unico disegno. Un'operazione che si protrarrà nel tempo con il contributo dei più svariati ambiti e attraverso sinergie fra Istituzioni, Associazioni e Artisti con alcuni dei quali sono in fase di elaborazione ulteriori apporti”.

SCUOLE
L'evento “Vi scrivo dal Paradiso” ha avuto fin da subito la volontà di coinvolgere le nuove generazioni, i cosidetti millennials, ai quali verrà chiesto un output in seguito a una serie di lezioni-testimonianza per le ultime classi delle scuole superiori della provincia, tenute da Gaspardo e dall'attrice Federica Guerra. Hanno aderito una quindicina di classi dei licei Leopardi-Majorana e Grigoletti di Pordenone e Torricelli di Maniago. Tali incontri si completeranno con un matinee riservato agli studenti, lunedì 11 marzo nella Sala Grande di Cinemazero. In serata, alle 21, nella stessa sala, sarà proposta la suite teatrale al pubblico adulto.

TRENTA ARTISTI PER FEDERICO
Ricordiamo, Infine, il successo sold out del concerto di presentazione del disco “Maledetta quella volta” di Pier Gaspardo al Ridotto del Teatro Verdi e successivi appuntamenti. A offrire uno spontaneo ed entusiasta contributo è una trentina di artisti: Mauro Corona, Davide Toffolo, Bruno Cesselli, Massimo De Mattia, Michela Grena, Elisa Tassan Caser, Luca Grizzo, Paolo Parigi, Gian Maria Accusani, Carla Manzon, Roberto Vignandel, Paolo Mizzau, Fabio Zigante, Massimo Nutini, Stefania Zigante, Virna Maso, Licia Bagarolo, Monica Armenio, Elisabetta Solari, Chiara Toscano, Gioia Bressan, Giulia Cini, Valeria Daf, Arianna Carta, Emilia Pisano, Monica Speretta, Silvia Gasparollo, Francesco Simoni, Antonio Cusin, Ferruccio Bomben, Marco Arreghini, Davide Sciacchittano, Roberto “Freak” Antoni.

NEWSLETTER

ASSOSTAMPA

Parte la campagna iscrizioni 2020 all’Assostampa Fvg, articolazione territoriale della Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti italiani. Che in questa fase di grandi trasformazioni, di attacco alla professione, di drammatica crisi dell’Inpgi ma anche di tutto il mondo dell'editoria e del giornalismo, rimane l'ultimo importante baluardo per la tutela dei diritti e della dignità della professione giornalistica.  

Anche nel Friuli Venezia Giulia è dunque necessario rilanciare la campagna di sensibilizzazione e di iscrizione al sindacato dei colleghi, professionali e collaboratori, contrattualizzati e non contrattualizzati. Sindacato che nella nostra regione ha le quote – rimaste invariate anche nel 2020 - più basse d’Italia. C’è anche la possibilità di richiedere l’iscrizione gratuita per giornalisti professionali e collaboratori disoccupati e/o in comprovate difficoltà economiche. Sono state anche mantenute le quote scontate per i nuovi iscritti, che erano state lanciate tempo fa, ma soltanto per un anno, a livello nazionale.

SE VUOI DIFENDERE LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE, AIUTA IL SINDACATO…

SE CONDIVIDI LA BATTAGLIA CHE IL SINDACATO DEI GIORNALISTI PORTA AVANTI PER LA DIFESA DELLA PROFESSIONE E CONTRO TUTTE LE LEGGI BAVAGLIO; SE VUOI DARE FORZA ALL’AZIONE DEL SINDACATO A FAVORE DELLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA CATEGORIA, DENTRO E FUORI DALLE REDAZIONI; SE VUOI CONTRIBUIRE ALLA DIFESA E AL RINNOVAMENTO DELLA PROFESSIONE; SE CREDI CHE AVERE UN SINDACATO UNITARIO DEI GIORNALISTI SIA UNA RISORSA

ISCRIVITI – E FAI ISCRIVERE I TUOI COLLEGHI – ALL’ASSOSTAMPA FVG (e se eri già iscritto lo scorso anno, non dimenticare di rinnovare la quota 2020).

 Nel Fvg le quote per i giornalisti collaboratori sono di 45 euro, quelle per i professionali non contrattualizzati di 55 euro.

Invariata anche la quota dello 0.30 per i giornalisti professionali contrattualizzati e pensionati.

SOLTANTO PER I NUOVI ISCRITTI 2020 NON CONTRATTUALIZZATI: collaboratori 35 euro, professionali 45 euro.

(NB: professionali sono tutti i giornalisti professionisti, praticanti e i pubblicisti che svolgono comunque la professione giornalistica ai sensi dell’art. 2 dello Statuto Fnsi; collaboratori sono i pubblicisti che non rientrano nella precedente categoria).

Il pagamento della quota (per chi non versa già lo 0.30 in busta paga o con la pensione, avendo firmato l’apposita delega) può venir effettuato nei nostri uffici oppure con bonifico bancario:

Banca di Credito Cooperativo del Carso – ZKB, Riva Gulli, Trieste, IBAN IT 34 O 08928 02205 010000034417 (causale: quota 2020)

Monte dei Paschi di Siena, piazza della Borsa, Trieste, IBAN IT 50 H 01030 02230 000002958532 (causale: quota 2020)