Intervista all'Isis, prima dell'Isis

La “naturale” collaborazione tra Le Voci dell'inchiesta e il Circolo della Stampa di Pordenone è stata inaugurata in Biblioteca civica con un incontro rivolto ai giornalisti del Nord Est – nell'ambito dei corsi di formazione organizzati dal Circolo della Stampa di Pordenone e dall'Ordine dei giornalisti e aperti al pubblico – alla presenza di Cristina Scanu e Giuseppe Ciulla.

 

Il titolo, “Come nasce un’inchiesta”, spiega l’affinità che ha portato a questo accordo tra Cinemazero e il Circolo della Stampa, che vedrà importanti frutti anche all’interno del calendario del festival dedicato all’attualità e al cinema del reale (13 e il 17 aprile).
Giuseppe Ciulla ha all’attivo l’impegno professionale per vari canali televisivi come autore e caporedattore per molteplici testate giornalistiche: Rai, l’Espresso, Il Fatto, Il Messaggero, Il Giorno, Leggo e Famiglia Cristiana. Cristina Scanu è inviata per vari programmi di approfondimento politico, in primo luogo Rai e La 7: La Gabbia, L’Ultima Parola, Mi Manda Rai Tre, Le invasioni barbariche. I due giornalisti sono stati tra i primi a parlare di ISIS, già nell'estate 2014, quando l'ex agente Cia che si fa chiamare Al Baghdadi si autoproclamò Califfo dello stato islamico. La ricerca a vasto raggio iniziata due anni sullo scacchiere mediorientale, partendo dalla guerra che incendia la Siria, ha portato alla realizzazione del reportage "Prigionieri, 2014 fuga dall'Isis", vincitore, tra gli altri, del Premio Amnesty lnternational ltalia per i diritti umani, che sarà possibile vedere durante l’incontro. Nelle motivazioni della giuria si legge «Tale premio viene attribuito nella convinzione che liberare il fenomeno Isis dalla spettacolarizzazione dei media e raccontare la storia dei miliziani Daesh può contribuire alla ricostruzione di una verità utile alla comprensione del reale».
La loro inchiesta infatti è partita da una prigione curda nel nord della Siria e si è estesa alla prima linea del fronte siriano-iracheno, per raccogliere le testimonianze dei Curdi assediati dall’Isis e dei Cristiani in fuga da Mosul. Nel carcere siriano hanno intervistato alcuni miliziani Isis prigionieri dei curdi nel nord della Siria. Il risultato è lavoro di un realismo libero da stereotipi, capace di contribuire alla ricostruzione di una verità utile alla comprensione del reale.  Il film cerca di spiegare chi sono veramente gli uomini del “califfato” e quali i loro obiettivi, offrendo al mondo una visione per molti inedita dei terroristi che stanno seminando morte in mezzo mondo.
Oggi interventi come i loro sono quasi impossibili, il che rende la loro inchiesta ancora più preziosa per aiutare a capire l’attività del capo di questa fazione islamica che sta alimentando un conflitto asimmetrico da molti definito “Terza guerra mondiale”.

 

NEWSLETTER

CIRCOLO DELLA STAMPA. Arriva Carlo Verna, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti

Il 10 dicembre la proclamazione dei vincitori del 10° Premio Cigana

Altre due iniziative: il libro sulla vita di Simona e il festival “Futuro contemporaneo”

La cerimonia conclusiva della 10ª edizione del Concorso giornalistico nazionale, annuale, multimediale, multilingue “Premio Simona Cigana” è in programma per il 10 dicembre, ore 10.30, ad Aviano, Palazzo Carraro-Menegozzi. Nell’occasione sarà presentata l’11ª edizione, 2019-2020. Come sempre, le graduatorie concorsuali saranno rese note soltanto nel giorno della premiazione. I vincitori sono stati scelti tra i 37 finalisti nelle seguenti cinque categorie: Inchiesta, Sport, Economia/Artigianato, Turismo, Sociale/Infortuni sul lavoro. Il concorso riguarda il Friuli Venezia Giulia trattato in chiave nazionale e internazionale su testate regionali, nazionali e internazionali, in lingua italiana e nelle lingue minoritarie della nostra regione. All’evento del decennale parteciperà il collega Carlo Verna, presidente nazionale del nostro Ordine, al quale sarà conferito il titolo statutario di “Socio Onorario” del Circolo della Stampa di Pordenone. Con Verna interverranno il presidente regionale dell’Ordine e nostro Socio Onorario, Cristiano Degano, e il presidente di Assostampa FVG e consigliere nazionale Fnsi, Carlo Muscatello, anch’egli nostro Socio Onorario. Sempre nell’ambito del “Premio Simona Cigana”, nel 2020, il Circolo della Stampa darà vita a due iniziative. Entrambe saranno ospitate a Pordenone. La prima, in febbraio, avrà al centro il libro dedicato alla vita umana e professionale di Simona Cigana. La seconda, in maggio, è la nuova edizione di “Futuro Contemporaneo”, il festival del pensiero, della scienza, della tecnologia


Studenti e giornalisti contro la violenza sulle donne

Anche quest’anno il Circolo della Stampa di Pordenone darà vita all’evento dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne, un lacerante male sociale che obbliga tutti coloro che si occupano di educazione e di informazione ad agire per portare avanti la cultura del rispetto reciproco tra i generi. L’iniziativa fa parte del programma per la Settimana pordenonese contro la violenza sulle donne, indetta dal Comune di Pordenone con l’apporto di Associazioni che operano in città, compresa la nostra, a sostegno delle pari opportunità. LA GIORNATA. Sabato 23 novembre, dalle 10 alle 12. LA SEDE. Auditorium B, Liceo Grigoletti, Pordenone. IL TEMA. “Maschile-Femminile, nutrire il rispetto”. PROTAGONISTI. Il Coordinamento Donne Fnp Cisl, autrice di una raccolta di testimonianze dirette, storie di donne e di uomini, che è diventato un prezioso dossier, materia di un recital che andrà in cena all’inizio del prossimo anno. PROGRAMMA. Nell’incontro del 23 novembre il tema, che è anche oggetto di corso di formazione per giornalisti, sarà svolto da interventi di relatori e da letture tratte dalla ricerca suddetta.

Nel nostro sito

https://www.stampa-pordenone.it/

TUTTI I CORSI DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI NELLA REGIONE FVG