Regeni, i nuovi appelli

È partita dal Collegio del Mondo Unito di Duino (Trieste) la Ciclostaffetta “A Roma per Giulio”. Tre  soci di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta BisiachInbici di Monfalcone - Paolo Biasi, Sandro Sandrin e Alessio Russi -, assieme ad altre donne e uomini che via via si sono uniti a loro, per richiamare ancora l’attenzione sulla tragica fine di Giulio Regeni, per la quale si attende ancora dall’Egitto la verità.
A Fiumicello, paese di Giulio, gli staffettisti hanno ricevuto dalla famiglia Regeni la lettera consegnata a Roma alle autorità dello Stato Italiano.
Alla ciclostaffetta hanno aderito fra gli altri Fnsi, Assostampa Fvg, Articolo 21 Fvg, Ordine dei Giornalisti Fvg, Ucsi regionale e associazione Leali delle notizie